• BENVENUTI
    NEL SITO DEL CIRCOLO CULTURALE G. PECORARO
    #CULTURA
    #TRADIZIONE
    #VALORI
    #SOLIDARIETA'
    #AMBIENTE
    #AMICIZIA

STAY TUNED

Gaiano Experience 03/09/2017

Un'esperienza fantastica tra i sconfinati boschi del versante occidentale dei monti #Picentini e le strade del borgo medievale di Gaiano. Le ricet...(continua a leggere)

Sagra della Nocciola e del Cinghiale 30/08/2017 al 02/09/2017

Sagra della Nocciola e del Cinghiale Gaiano di Fisciano (SA), dal 30 agosto al 2 settembre 2018 La Sagra della Nocciola e del Cinghiale nasce nel ...(continua a leggere)

CHI SIAMO

Cari visitatori,

trentatre anni fa pochi ragazzi di Gaiano decisero di ricordare, nella gioia e nella spensieratezza, un amico prematuramente scomparso, Gerardo Pecoraro, e fu così che alla sua persona si intitolò il Circolo Culturale. Valori come l’amicizia, la solidarietà, l’aggregazione, la cultura che caratterizzavano la figura e l’esempio del nostro amico Gerardo sono ancora oggi i principi di base su cui si fonda l’attività e l’essenza del nostro Circolo. Il Circolo che ha saputo adeguarsi al mutare dei tempi mantenendo la freschezza e la vivacità perché spinto e sorretto dall'impulso della "voglia di fare" che tra le generazioni è stato trasmesso e rafforzato. L’espressione più alta di questa passione è la Sagra della Nocciola e del Cinghiale, momento di unione popolare e divertimento che negli anni è cresciuta e rinnovata mantenendo lo stesso spirito di venti anni fa.

CENNI STORICI

GAIANO - Nome d'origine "GAIO" fu piccolissimo casale greco ingrandito nel periodo feudale col nome di monte Gaio, indi Gaiano. Vi ebbe origine la famiglia Gaiano feudataria di vastissima zona che poi si sviluppò a Sava, Penta ed in tutto il principato di San Severino fino ad arrivare a Napoli. Nel risorgimento ebbe i suoi eroi, capitanati da Raffaele Sica, Giuseppe Guadagno, Riccardo Conforti, Gabriele Gioia, Carminantonio Sica, Domenico e Alfonso Sica. D. Domenico e D. Nicola Fiocchi. Tra le più antiche famiglie di Gaiano si ebbero: i Fiocchi, i Negri dei baroni di Paterno dei quali D. Luigi fu uno dei più solerti ed attivi industriali salernitani, il figlio Antonio fu per molti anni benemerito amministratore del Comune; i Sica ebbero un santo figlio Pio Frate del convento della trinità di Sava. Il servo di Dio (secondo la tradizione popolare) Padre Antonio da Gaiano di Baronissi. Al secolo Antonio Sica nato a Gaiano il 14 marzo 1681, vestì l'abito francescano nel convento di Santa Maria d'Avigliano di Campagna il 05 marzo 1708. Ottenne la patente di lettore e predicatore il 6 giugno 1717. Morì in concetto di Santità nel convento di San Francesco di Castellammare di Stabia il 31 maggio 1755. Dalla famiglia Fiocchi si ricorda Padre don Carmine Fiocchi della congregazione dei redentoristi (S.Alfonso Maria dei Liguori). Nato a Gaiano il 13 giugno 1721 da don Domenico Fiocchi e donna Teresa Negri. Il piccolo carmine mostrava grandi disposizioni per la pietà, per l'orazione e per la mortificazioni. Fu mandato a studiare a Napoli dove frequentò la congregazione dei redentoristi e vestì l'abito ecclesiastico. Morì nel 1776.

DOVE SIAMO

SOTTOSCRIVITI alla newsletter

Otterrai una notifica email delle novità che il Circolo G.Pecoraro promuove durante l'anno